Luglio 20, 2014
Foto da tour de france n. 2: sotto il col d’Izoard #leotour #tdf2014 #france cc #igersprato

Foto da tour de france n. 2: sotto il col d’Izoard #leotour #tdf2014 #france cc #igersprato

Giugno 29, 2014
Friends #wedding #matrimoniomannox #igersprato

Friends #wedding #matrimoniomannox #igersprato

Giugno 25, 2014
My #hometown Prato: a volte ci si scorda che è un bel posto. #igerstoscana #igersprato #tuscany

My #hometown Prato: a volte ci si scorda che è un bel posto. #igerstoscana #igersprato #tuscany

Giugno 8, 2014
esilio a Cavarzano why not #igersprato #igerstoscana

esilio a Cavarzano why not #igersprato #igerstoscana

Giugno 2, 2014
Mare mare again #sunset #igerapisa cc #igersprato #tuscany

Mare mare again #sunset #igerapisa cc #igersprato #tuscany

Giugno 1, 2014
mare mare #vecchiano #igerspisa cc #igersprato #relax #tuscany

mare mare #vecchiano #igerspisa cc #igersprato #relax #tuscany

Maggio 27, 2014
Land of Hope and Dreams (l’analisi della vittoria)

Certo, per noi che siamo abituati all’analisi della sconfitta quella della vittoria non è un affare semplice. Per dire, l’anno scorso di analisi della sconfitta ne feci qualcosa come tre (1; 2 e 3. E dirò, a quindici mesi di distanza mi compiaccio di non avere scritto tutte fregnacce, meno comunque di quelle che si leggevano su L’Espresso fino all’altro ieri. Fine del momento onanistico.)

Preferisco allora affidarmi a un numero, a due immagini, a una canzone.

Il numero è 11.172.861: sono i voti ottenuti dal Partito Democratico, il partito più votato d’Europa. Più della potentissima alleanza democristiana di Angela Merkel, in un paese con 20 milioni di abitanti in meno. Cose che a dirle, o prevederle, qualche mese fa chiunque sarebbe passato per folle (anche se qualcuno, che forse non è soltanto fuffa, l’aveva previsto davvero).

La prima immagine, collegata al numero, è questa mappa dell’Italia. Per prevalenza di un solo colore forse assomiglia soltanto alle elezioni politiche del 1958 (le ultime in cui un partito, la DC, superò il 40%).

Ah, comunque no, il PD non è la nuova DC, né tantomeno la vecchia. Per decine di ragioni che non starò a spiegare, da quanto sono ovvie, e che comunque sono riassunte perfettamente da questa favolosa vignetta di Altan, quella di oggi (la mia seconda immagine). Come ha scritto Vittorio Zambardino su Facebook, “è il rifiuto della felicità”, l’ultimo assurdo male di chi aspettava questo momento da una vita.

La canzone infine, quella che dà il titolo alla mia stringata “analisi”: è Land of Hope and Dreams. Mi gira in testa dall’inizio di questa infinita campagna elettorale, e qui parlo della mia città, di Prato. Mi gira in testa perlomeno da febbraio: me la ascolto a ripetizione nella mia mente, la canticchio come colonna sonora da mesi, sfondo di innumerevoli riunioni, nottate su file excel e conteggi dei voti, presenze al comitato elettorale e volantinaggio. La prima campagna elettorale che ho vissuto al “fronte”, con Bruce Springsteen come sottofondo.

Dedico la canzone a Matteo Biffoni, nuovo sindaco di Prato, una persona in gamba, un “ganzo”, non troverei altra migliore parola di questo toscanismo per descriverlo. La dedico a Filippo De Rienzo e Paola Tassi, le due persone che ho sostenuto al consiglio comunale e che sono state elette nonostante una situazione di partenza difficile e un sistema di raccolta preferenze assurdamente costoso e strutturalmente favorevole ai “gruppi di potere”, piccoli o grandi che siano. Con molti altri, persone meritevoli, mi sono complimentato di persona. Con Filippo e Paola lo voglio fare pure nel mio piccolo blog autogestito, saranno dei bravi rappresentanti dei cittadini, esponenti del mondo reale, della società che tutti i giorni ci passa accanto.

Dedico la canzone alle molte persone che ho conosciuto in questi mesi, alle tante su cui ho rivisto il mio giudizio in positivo e alle amicizie che si sono create. La dedico a chi in questi cinque lunghi anni ha saputo ripartire con umiltà e rinnovarsi, ponendo le basi di un grande successo (non scontato, come insegna Livorno).

Per i prossimi cinque, magari dieci anni, spero che Prato diventi veramente una terra di “sogni e speranza”. 

Maggio 27, 2014
My hometown: Prato. Con tutto quello che oggi comporta. #igerstoscana #igersprato #tuscany #italy

My hometown: Prato. Con tutto quello che oggi comporta. #igerstoscana #igersprato #tuscany #italy

Aprile 30, 2014
Come in, she said, I’ll give you, shelter from the storm 
#florence #tuscany #dylanquotes #igersprato

Come in, she said, I’ll give you, shelter from the storm
#florence #tuscany #dylanquotes #igersprato

Aprile 23, 2014
Il campanile del Duomo di Pisa è bello. Però è storto #tuscany #tuscanygram #igerspisa #pisa #igersprato

Il campanile del Duomo di Pisa è bello. Però è storto #tuscany #tuscanygram #igerspisa #pisa #igersprato